lunedì 6 ottobre 2014

Tegole Valdostane



La scoperta di questi biscotti risale a qualche anno fa, più esattamente ad un viaggio in Val d'Aosta con la famiglia. Potrebbero assomigliare un po' alle lingue di gatto perché contengono poco farina e sono principalmente a base di zucchero, con l'aggiunta di mandorle e nocciole tritate, ma la loro caratteristica principale è lo spessore infinitesimale. Croccanti e friabili al contempo, quelle industriali sono così sottili da risultare quasi taglienti.

Forse sono proprio le tegole uno dei ricordi più vividi del viaggio, perfette
per accompagnare un tè in un tranquillo pomeriggio in montagna.
Lontano dalla Val d'Aosta, però, non è facile trovarne in commercio.
Noi non ci arrendiamo e le rifacciamo in casa: ecco la ricetta!
(dal blog di Giochi di zucchero)




Per la rubrica "Start Thinking, Let's Read!" questa settimana Daniela
ha recensito Il bizzarro incidente del tempo rubato.

Dategli uno sguardo! :)




Ingredienti

200g di zucchero
80g di nocciole tostate
80g di mandorle bianche
60g di burro 
60g di farina bianca tipo 00 
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
4 albumi d’uovo




Procedimento

Tostate velocemente in forno mandorle e nocciole, poi frullatele con lo zucchero fino a ridurle in polvere. Fondete il burro e poi fatelo raffreddare.

Aggiungetelo al composto insieme agli albumi, alla farina e all'estratto di vaniglia.

Disponete, con l'aiuto di un cucchiaino, l'impasto sulla teglia e spalmatelo fino a formare un disco
sottilissimo: si deve quasi vedere la teglia in trasparenza.
Fate attenzione che sia tutto dello stesso spessore, per evitare che si cuocia in maniera disomogenea.

Infornate a 180° per circa 8 minuti, o finché non saranno dorate.

A piacere, è possibile dare ai biscotti una forma concava poggiandoli su un mattarello quando ancora tiepido.
Io ho preferito imitare quelli tradizionali e lasciarli piatti.







Con questa ricetta partecipo al Contest “Il Viaggio in un Piatto” di La Cascata dei Sapori




Alla prossima!

3 commenti:

  1. Sono davvero contenta che il risultato ti sia piaciuto e il loro sapore ti abbia dato il ricordo delle vacanze in Valle... ;) Grazie per aver condiviso. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per avermi fatto ritrovare questa ricetta! :)

      Elimina
  2. Finalmente la sezione dedicata alle ricette rifatte... http://giochidizucchero.blogspot.it/p/sperimentate-da-voi.html Ci sei anche tu! Grazie!

    RispondiElimina